Vodafone EasyWay molto più di un’applicazione…Una community!

Vodafone EasyWay molto più di un’applicazione…Una community!

Secondo dati ISTAT, aggiornati al 2009, in Italia ci sono circa tre milioni di persone con disabilità, cioè circa il 4,8% della popolazione. Uno dei temi più rilevanti che affligge questa comunità riguarda mobilità in generale e, più in particolare l’accessibilità dei luoghi, pubblici e non.

In questa direzione si è mossa Vodafone che ha lanciato sul mercato EasyWay un’applicazione per smartphone, scaricabile gratuitamente sia in versione Android che IOS. Questo progetto ha l’intento di aiutare le persone con difficoltà motorie a riconoscere se un punto di interesse, come ad esempio un teatro o un cinema, può essere accessibile oppure no.

È un applicazione “user generated content” cioè un App che viene migliorata da ogni utilizzatore, che attraverso le sue esperienze può arricchire il database di EasyWay, con nuove recensioni su nuovi punti d’interesse. Ogni individuo quindi, può in prima persona ed in tempo reale, usufruire del servizio o aiutare gli altri utenti, inserendo informazioni che in un futuro potrebbero diventare utili ad un altro disabile. Per ogni luogo si può inserire una valutazione di accessibilità, sia generale che specifica per ogni spazio della struttura in questione, come ad esempio il parcheggio o l’ascensore.

Questo progetto ambizioso intrapreso da Vodafone, fa leva sulla comunità di persone disabili e sui loro famigliari e amici che in prima persona arricchiranno le mappe con le valutazioni di accessibilità. EasyWay ha inoltre come obiettivo, aumentando il numero di luoghi valutati, di attivare la rilevazione e la segnalazione delle particolari barriere esistenti per le persone con disabilità di tipo motorio.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*