Se il buongiorno si vede dal mattino…

Se il buongiorno si vede dal mattino…

Bene, quello che ieri sembrava un presagio, oggi l’abbiamo visto trasformarsi in certezza.

Abbiamo lasciato questa mattina alle 8.00 il ridente villaggio di Deiva Marina, dove siamo stati accolti ieri con gran entusiasmo e ospitalità dallo staff dell’Hotel Eden, un rustico albergo a due passi da una magnifica spiaggia di sassi che al tramonto hanno preso il colore del cielo. E ci sembrava di essere approdati nel paradiso terrestre .. grande allegria e risate per tutta la serata!

Una volta toccato il paradiso però si sa, bisogna ritornare fra i comuni mortali.

Lasciata Deiva Marina la nostra auto era carichissima e noi di più, abbiamo deciso di imboccare l’autostrada per evitare tortuosi sali e scendi collinari, per raggiungere Firenze verso l’ora di pranzo dove avremmo avuto l’incontro con le istituzioni. Kit, la nostra auto, è un gran pezzo di macchina, ma come tutti sappiamo ogni 150 km deve fare un pitstop per poter proseguire. Abbiamo quindi pensato di fermarci presso la stazione di servizio di Serravalle Pistoiese nella A11 in direzione di Firenze, per ricaricare un’oretta, quasi sicuri di essere accolti benevolmente da coloro che lavorano qui.

Buongiorno” (sorriso a quattro denti), abbiamo esclamato. “Avremmo bisogno di caricare la nostra auto elettrica per un’ora, per poter raggiungere Firenze!” . Fuori dalla nostra auto solo visi scocciati e facce da funerale: “Noi non sappiamo e non capiamo; e poi, non abbiamo voglia di darvi una mano“. Questa la risposta del gestore della stazione del Gruppo Api – Ip, uomo sulla cinquantina, anche affascinante se vogliamo, ma solo per quanto riguarda l’apparenza.

A questo punto, siamo sul parcheggio e attendiamo i soccorsi.

Diffondiamo la notizia … finché l’ignoranza governerà il nostro paese, non ci sarà progresso, ci sarà solo avidità e il tanto sognato cambiamento sarà solo un miraggio: come quello che abbiamo noi in questo momento, della maestosa Piazza della Signoria di Firenze che un tempo, sicuramente, è stata frequentata da signori dal valore inestimabile!

Work in Progress!

7 Commenti

  1. Non ho parole! E questa è la situazione dell’Italia in genere 🙁
    Dove avete ricaricato poi? E se si installasse un pannello sull’auto? 😀

    • * pannello solare…

    • Ciso Mena, siamo stati salvati dal servizio assistenza Renault (completamente gratuito) che ci ha portati a ricaricare dal concessionario di Montecatini ed ora giù verso Grosseto sotto una pioggia torrenziale … Stay Tuned

  2. alfredo 5 anni fa

    un consiglio,a parte lo sputtanamento che giustamente i gestori di quest’area di servizio si meritano dovresti metterti in contatto con la compagnia. a parte questi inconvenienti non mollare .ti seguo sempre ciao e buon vento

  3. filo 5 anni fa

    vi capisco…ma anche voi prima di imboccare una autostrada potevate accertarvi…non è uno scherzo, e se vi si fermava in una Galleria?????! sveglia non pesate ceh sia sempre colpa degli altri

    • In realtà siamo sveglissimi ed abbiamo anche fatto i conti giusti, la macchina non si è fermata, la abbiamo fermata noi con altri 15 Km di autonomia… Da buon marinaio ho imparato alcuni trucchetti !! Di contro io non do la colpa a nessuno solo non sopporto maleducazione e chiusure a priori, specie se sei gestore di un pubblico esercizio … seguici !!

  4. Andrea 5 anni fa

    Non mi sembra di aver letto di qualcuno che da la colpa a qualcun’altro;ma di uno che ha gentilmente chiesto un favore e gli è stato negato.
    Tranquilli prima o poi tutti veniamo ripagati con la stessa moneta.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*