Make a Change: Eridano Travel

Make a Change: Eridano Travel

Make a Change è un movimento per la promozione e valorizzazione dei nuovi business sociali in Italia, che ogni anno a partire dal 2010, promuove un concorso per imprenditori sociali che si chiama “il più bel lavoro del mondo”. I vincitori di tale competizione ricevono supporto finanziario e manageriale per lo sviluppo della loro idea.

Supporto che riceverà anche la startup di Francesco ParisiGiorgia Lattanzi e Mauro Giuseppe De Carlo, classificatasi seconda nell’edizione di quest’anno, grazie all’innovativa idea di creare un “tour operator” a misura di disabile. Il progetto si chiama Eridano Travel, ed ha l’obiettivo di erogare servizi turistici dedicati ai disabili, su una piattaforma fruibile sul web che filtrerà l’offerta turistica a seconda delle specifiche necessità di ogni persona che andrà ad interrogare il sito.

Lo sviluppo della startup prevederà anche l’implementazione di una mappatura delle aree di interesse turistico, su una cartina che potrà essere utilizzata dalle persone disabili per verificare se la località prescelta per le vacanze presenta dei luoghi, come strade, musei e edifici pubblici, accessibili. Il corposo database che sarà alla base a questo servizio sarà alimentato da un censimento fatto dagli operatori della Cooperativa Eridano e dalle associazioni del territorio che promuovono la cittadinanza attiva, e dall’implementazione degli open data che potranno essere messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione sull’accessibilità delle strutture pubbliche.

Gli sviluppatori sostengono che i punti di forza di questo progetto siano sostanzialmente due: il primo è quello di creare un’offerta completa in termini di servizi per agevolare il turismo per i disabili (è importante che i servizi coprano sia l’alloggio che i trasporti che i punti di interesse). Il secondo punto di forza riguarda il target a cui questa applicazione si rivolge: la completezza del servizio fa sì che l’App possa essere venduta non solo ai singoli disabili ma soprattutto ad importanti organizzazioni (non vedenti, paraplegici, non udenti, ecc), che permettono di intercettare circuiti molto interessanti e garantiti.
Ma questo è solo l’ultimo di una serie di progetti realizzati dalla Cooperativa Social Onlus Eridano, che nasce nel 2006 con l’obiettivo di promuovere l’integrazione tra le persone normodotate e le persone diversamente abili attraverso la creazione di ambienti sociali e lavorativi in cui sia possibile interagire.

Photo Credits http://www.intermediachannel.it/

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*