Liftware: il cucchiaio tecnologico che riduce i tremolii del Parkinson

Liftware: il cucchiaio tecnologico che riduce i tremolii del Parkinson

Una buona notizia per chi è affetto dal morbo di Parkinson: è in arrivo Liftware, il cucchiaio che, riducendo i tremori cronici, permette di mangiare in modo autonomo.
È stato progettato da Lift Labs, una startup californiana acquisita da Google a settembre.

Come funziona Liftware?
Il cucchiaio intelligente si compone di una parte centrale, nella quale sono posizionati dei meccanismi elettronici oltre alla batteria; di un attacco multiplo, al quale adattare i diversi tipi di posate: cucchiai, forchette o coltelli; e di un caricabatterie.
I sensori inseriti nell’impugnatura del dispositivo rilevano i tremolii della mano di colui che impugna il cucchiaio, riuscendo a bilanciarli.
Un meccanismo che lavora dunque in tempo reale.

I test effettuati svelano che Liftware riesce a ridurre il tremolio del 70% circa e la startup che lo ha svliluppato è stata acquisita a settembre da Google.
Ancora una volta l’applicazione della tecnologia alla routine quotidiana incide notevolmente e positivamente sulla qualità della vita delle persone malate.
In questo caso Liftware, nato dalla sinergica collaborazione tra ingegneri, fisici e neuroscienziati, lenisce in modo rilevante i sintomi del Morbo di Parkinson permettendo alle persone malate di mangiare in autonomia.

 

Photo Credit: www.fastcodesign.com

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*