In giro per l’Italia all’insegna dell’Accessibilità 1st Leg: Milano

In giro per l’Italia all’insegna dell’Accessibilità 1st Leg: Milano

Ottima accoglienza da parte di Boscolo Hotel Milano, per una notte tranquilla di ricarica, sia nostra che di Kit (il nostro mezzo futuristico, Renault Fluence ZE offerta da Boldrin Auto – Mestre), che si è serenamente abbeverata nel lussuoso parcheggio del medesimo Hotel.

Di prima mattina l’incontro con Giovanni Storti, del famoso trio di Aldo, Giovanni e Giacomo, per una scorribanda nelle vie del centro storico di Milano. Abbiamo chiacchierato, condividendo i nostri progetti, di Henable e  di Fingertalks.

Passando per strade “inaccessibili” è stato bello scoprire come la filosofia che ci anima, sia in realtà condivisa e entusiasmante anche per chi, come Giovanni, si affaccia a questo “mondo” non solo per esigenze personali. Ciò ha rinforzato la nostra convinzione di essere sulla strada giusta per creare un sistema completo e autosufficiente che possa fare da humus a prossime iniziative digitali.

Grande appassionato di sport Giovanni, di ritorno da una gara ciclistica, si è presentato in bicicletta ed ha entusiasticamente guidato la nostra Kit, rimanendone a sua vota molto colpito, chissà che un domani un iniziativa come la nostra sia finalmente alla portata di tutti ? Così come le nostre “digitalizzazioni” finalmente comprese come un servizio reale finalizzato alla soluzione di problemi concreti.

Ricaricato il tempo di un caffè, e via verso Torino per improbabili strade di campagna, abbiamo infatti scoperto che Kit ci offre una migliore autonomia se percorriamo strade più tortuose e “anticonformiste”, quasi voler a sua volta sottolineare le caratteristiche del nostro progetto …. un team a 360° !

Ora, grazie ad un po’ di faccia tosta e alla comprovata ospitalità Italiana, siamo a Cigliano, Provincia di Vercelli, che ci ricorda un po’ la “Statale 17” (“come è lunga da far tutta” Cit. Francesco Guccini). Seduti ad un bar nella stazione di servizio agip, stiamo tranquillamente succhiando quel po’ di energia che ci porterà a Torino stasera, pronti per una grande giornata di incontri.

Ferdi

2 Commenti

  1. Federico Boldrin 5 anni fa

    Ciao Fernando
    bello un diario di viaggio in un impresa a cui nessuno aveva mai pensato, se ci riesci a fare il giro d’italia con una vettura elettrica sarai il primo essere umano che ci riesce, e sicuramente entrerai nei libri di storia.
    Federico

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*