In arrivo ARKE, l’esoscheletro che si controlla con il tablet

In arrivo ARKE, l’esoscheletro che si controlla con il tablet
arke

L’esoscheletro è uno strumento tecnologico di cui si parla da un po’ di tempo, ed è frutto di un grande lavoro di ricerca e sviluppo, per dare un sostegno a chi non è più in grado di camminare.

Questo apparecchio è una struttura esterna al corpo, ma comunque integrata e pensata per sostenerlo e permettergli la massima libertà di movimento. L’ultima rivoluzione tecnologica in questo campo, si chiama ARKE e viene dai Bionik Laboratories di Toronto, dove è stato sviluppato un prototipo di esoscheletro a basso costo e con l’integrazione di un tablet che ne controlla il funzionamento. E’ costruito utilizzando fibra di carbonio, per renderlo più leggero dei precedenti modelli, ed è controllato da sensori ed algoritmi che riescono ad individuare i movimenti dell’utente. I dati raccolti vengono inoltrati al controller centrale che aziona una serie di motori che attivano la struttura permettendo alle persone di camminare.

Gli utilizzi principali di questo strumento possono essere inseriti in un contesto riabilitativo, a sostegno alla deambulazione soprattutto di chi è colpito da lesioni spinali, ma anche chi in seguito a attacchi cardiaci, ictus, ischemie necessita di un percorso di riabilitazione motoria.

Secondo i ricercatori di Bionik Laboratories, le persone costrette su una sedia a rotelle sono circa 10 milioni nei Paesi Occidentali, e circa 500mila quelle colpite da lesioni al midollo spinale, l’80% delle quali potrebbero utilizzare questo aiuto per superare le difficoltà quotidiane.

 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*