Il progetto “Spiaggia etica”

Il progetto “Spiaggia etica”

Oggi vi parleremo del progetto “Jesolo, Spiaggia Etica” studiato dall’Aja in collaborazione con la Fondazione Terra d’acqua.

Il progetto ha l’obiettivo di rendere le spiagge Jesolane un luogo sicuro ed accessibile a tutti, adatto quindi alle esigenze turistiche di chi solitamente incontra grosse difficoltà nell’affrontare una vacanza.

Fino ad ora sono stati acquistati 9 defibrillatori, che permettono di coprire l’intero litorale, durante la stagione estiva. Ma non solo.

La settimana scorsa, infatti, sono state consegnate, sotto gli occhi del Governatore del Veneto, Luca Zaia, 10 “chair job”, per consentire alle persone con problemi di mobilità, di godere pienamente di tutto quello che offre una vacanza al mare.

“Jesolo è sempre stata all’avanguardia rispetto all’offerta complessiva che viene proposta al turista: ed anche in materia di sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche progetti come Jesolo Spiaggia Etica non fanno altro che rafforzare il messaggio di una località capace di essere al contempo moderna e attenta alle esigenze di tutti” ha dichiarato il presidente dell’Aja Massimiliano Schiavon durante l’evento.

Noi speriamo che queste iniziative si espandano a macchia d’olio per tutta la penisola, permettendo così a chiunque di passare una vacanza in allegria e serenità.

2 Commenti

  1. tiziana 6 anni fa

    Benissimo è un progetto meraviglioso spero solo che arrivi anche nel Lazio (latina-sabaudia-terracina)
    complimenti

    • Grazie Tiziana, speriamo che portando alla luce le tante realtà virtuose esistenti, si possa smuovere i più “pigri” verso un adeguamento che non potrà che fare del bene a tutti, continua a seguirci ed ad aiutarci con i tuoi commenti, a presto !!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*