Il calcio d’inizio che passerà alla storia

Il calcio d’inizio che passerà alla storia

Un gesto eclatante sotto gli occhi di milioni di persone è la soluzione perfetta, per stimolare l’interesse popolare su di un determinato argomento. É per questo che il calcio d’inizio del mondiale di calcio, che si svolgerà in Brasile a Giugno di quest’anno, verrà dato da un ragazzo in sedia a rotelle.
Sicuramente vi starete chiedendo: come può, un ragazzo con gli arti inferiori paralizzati, tirare un calcio ad un pallone? Grazie a “Walk Again” un progetto della Duke University e guidato dal neurobiologo brasiliano Miguel Nicolelis.

L’ambizioso obiettivo del team di lavoro del Dottor Nicolelis è quello di realizzare un esoscheletro con il quale, chi ha perso l’uso degli arti inferiori, possa tornare a camminare. Il progetto ormai da tempo è in fase avanzata e la sperimentazione sugli uomini sembra dare degli ottimi risultati.

Al ragazzo selezionato per il calcio d’inizio del mondiale, sarà fatta indossare una particolare calotta controllata dal suo cervello, attraverso impulsi mandati ad un computer, che gli permetterà di compiere alcuni movimenti basilari.

I responsabili del progetto sperano che l’impatto mediatico della manifestazione, possa galvanizzare le persone e portare nuovi investimenti, di modo da poter migliorare il prodotto e rendere così obsolete le comuni sedie a rotelle.

 

Credit image: www.gizmodo.com.au

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*