FingerReader: l’anello che aiuta i non vedenti a leggere

FingerReader: l’anello che aiuta i non vedenti a leggere

Le wearable technologies sono destinate a divenire il futuro della tecnologia.

I dispositivi modellati e indossati sul corpo delle persone al fine di supportarne il naturale funzionamento, sono senza dubbio un valido aiuto per chi è affetto da qualsiasi tipo di disabilità, e FingerReader è uno di questi.
Nato per aiutare i non vedenti a leggere, si indossa come un anello sull’indice che, scorrendo lungo le righe del testo, tramite una videocamera installata sul dispositivo scannerizza il testo rendendolo fruibile in formato audio, in tempo reale. Il passaggio da una riga all’altra inoltre non provoca interruzioni visto che l’anello avvisa l’utente attraverso una vibrazione quando bisogna passare all’altro capoverso.
E i contenuti digitali? Non sono un problema, il dispositivo riesce infatti a leggere anche e-reader.

L’idea di una telecamera sull’indice arriva dal Mit di Boston, che intendeva creare un dispositivo che fosse una naturale estensione delle persone e dei loro comportanti, e i non vedenti usano il tatto per raccogliere le informazioni che riguardano l’ambiente circostante così, assieme ad un’equipe della Singapore University of Technology and Design, ne hanno sviluppato il prototipo nel 2011, anche se gli sviluppatori ammettono che ci vorranno ancora un paio d’anni prima che possa essere commercializzato.

L’approccio che sottende al funzionamento di FingerReader potrebbe trovare spazio in diversi campi di applicazione, rendendo autonome utenti con molteplici esigenze: dislessici, studenti che imparano un’altra lingua, turisti che hanno bisogno di una traduzione o persone che si riprendono da un trauma cerebrale.
Si avvicina la fine del Braille? In realtà c’è ancora parecchio lavoro da fare, una cosa però è certa: FingerReader rende fruibile in modo immediato molti più contenuti, molti dei quali attualmente non disponibili in Braille.

Photo Credit: www.cbc.ca

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*