eTravel District: il portale turistico personalizzato

eTravel District: il portale turistico personalizzato
etravel-district

Per rispondere alle esigenze dei più di 13 milioni di diversamente abili nasce e Travel District, il distretto online dei prodotti turistici accessibili.

Secondo gli ideatori, il portale non sarà solo un contenitore di strutture per le vacanze ma anche uno strumento che introduce un nuovo modo di fare travel commerce.

Probabilmente a primo impatto non sembrerà una novità cosi importante in questo settore, già presenziato da varie realtà simili, ma la vera innovazione che viene introdotta nel mercato è quella della personalizzazione dei servizi in base alle disabilità dell’utente.

Le strutture ricettive già esistenti possono dare dei servizi che a taluni possono essere superflui o non adatti al tipo di disabilità, ma che per altri utenti possono essere sufficienti. Questa specificità è in accordo con la Convenzione ONU che afferma l’impossibilità di classificare le persone per tipologia di disabilità.

L’associazione Village for all-V4A, marchio di qualità internazionale dell’ospitalità accessibile, assieme a Fish, Fand, FastPrototypingLab e Infotech si rivolge, ora, a tutte le strutture con l’hashtag #FattiPrenotABILE.

Lo scopo è quello di ampliare il database del portale, che attualmente conta su 50 strutture certificate, per offrire la soluzione che meglio si adatta alla disabilità dell’utente. Un’opportunità da cogliere per un mercato che conta su circa 3 milioni di turisti all’anno con diverse tipologie di limitazioni fisiche, attuando comunque una redistribuzione etica del profitto tra tutti gli attori del settore turistico.

Image Credit: Shutterstock

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*