Amandola: una tappa da ricordare

Amandola: una tappa da ricordare

Negli ultimi giorni probabilmente non vi abbiamo lasciato trascorrere sonni tranquilli, il nostro viaggio si è colorato di note avventurose che hanno talvolta contribuito ad accrescere la nostra tensione e quella di chi ci sostiene a distanza.

Le contingenze pratiche ci hanno assorbiti e solo ora, in un istante di tregua, ci concediamo il lusso per dilungarci e raccontarvi una piacevole scoperta.

Sarà che la fatica rende più gustosa ogni esperienza, così, dopo una mattinata complicata, siamo arrivati ad Amandola. Vi confessiamo che, prima di partire per il tour, durante la pianificazione delle tappe, questo luogo, di cui trascuravamo totalmente l’esistenza, ci aveva particolarmente incuriositi. La nostra curiosità è stata presto saziata da questo piccolo comune della provincia di Fermo, situato tra i Monti Sibillini, che ci ha lasciati a bocca aperta per la sua bellezza e per la serena atmosfera che vi si respira.

Dobbiamo ringraziare Maurizio Donadelli, business angel di H-Farm e socio di Henable, per averci dapprima messo la pulce nell’orecchio e poi per averci accolti e ospitati durante la breve permanenza.

Maurizio ci ha guidati alla scoperta di alcune realtà locali tra cui la cooperativa sociale Dimensione Natura. La cooperativa, nata poco più di vent’anni fa, con la finalità di offrire opportunità di lavoro a giovani locali, gestisce un delizioso agriturismo, presso il quale abbiamo potuto finalmente trascorrere qualche ora in armonia con l’ambiente e lontani dalle sollecitazioni del nostro tour. Parte degli alloggi si trova presso il Lago di San Ruffino, dove l’ospitalità si arricchisce di piacevoli dettagli grazie ai piatti tipici proposti ai tavoli dell’Osteria del Lago.

Un’altra attività della cooperativa è quella del Centro Ippico S. Lorenzo, un maneggio molto ben organizzato, dove il rumore degli zoccoli di cavalli e pony si confonde tra la gioia e i sorrisi dei ragazzini che partecipano a lezioni e gite di gruppo.
Oltre all’attività ippica propriamente ludica, il centro propone anche corsi di ippoterapia destinati a persone diversamente abili. Tra le numerose proposte per chi decidesse di trascorrere una sosta in questa zona è possibile abbandonarsi a piacevoli escursioni in canoa sul lago, ad energiche pedalate in mountain bike o a rigeneranti cure presso il Centro di Salute Naturale.

Amandola è una vera chicca, gelosamente custodita dai monti, dove pullulano gioia di vivere, passione per la natura e uno stile di vita genuino. Con questa immagine positiva mista ad una leggera amarezza, ci siamo lasciati alle spalle un piccolo comune che difficilmente si perderà dai nostri ricordi.

1 Commento

  1. Emilio 5 anni fa

    Finalmente un progetto coraggioso,concreto e innovativo. Davvero complimenti!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*